errore medico-sanitario

La Responsabilità Sanitaria nel 2019: San Martino e le 10 nuove sentenze della Corte di Cassazione

Con 10 sentenze depositate -simbolicamente?- nella ricorrenza di San Martino, la III Sezione della Suprema Corte di Cassazione offre agli interpreti numerosi spunti di riflessione per una organica rielaborazione del quadro normativo in materia di responsabilità medico-sanitaria e risarcimento del danno, all’esito della ormai assimilata entrata in vigore della legge “Gelli-Bianco”.

L’incidenza globale dell’errore e del danno al paziente in ambito sanitario

L’O.M.S. ha posto in evidenza che ogni anno si perdono 64 milioni di anni di vita per invalidità e morte, a causa di cure non sicure in tutto il mondo. Ciò significa che il verificarsi di eventi avversi derivanti da cure non sicure o improprie è una delle 10 principali cause di morte e disabilità nel mondo.

Sanità: niente responsabilità se non c’è danno

Quando non c’è un danno risarcibile, è superfluo discorrere dell’esistenza o dell’inesistenza di una condotta colposa del personale sanitario, perché – in ogni caso – difetta uno dei presupposti della responsabilità. Lo ha ribadito la Corte di Cassazione, sez. III, nell’Ordinanza n. 24514 depositata il 1° ottobre 2019. Approfondiamo la questione.

Intervista di “Sanità24” all’Avv. Gabriele Chiarini in materia di Infezioni e Responsabilità Sanitaria

L’Avv. Gabriele Chiarini è stato intervistato da “Sanità24”, il quotidiano digitale del Sole 24 Ore dedicato all’informazione, all’approfondimento e all’attualità normativa in materia di sanità. Oggetto dell’intervista: le Infezioni Correlate all’Assistenza e l’assetto normativo in materia di responsabilità sanitaria.

L’innegabile correlazione tra Carenza di Personale Sanitario e possibilità di Errori Medici

L’insufficienza dell’organico è una tra le più rilevanti cd. “condizioni latenti” di carattere sistemico su cui si innesta la possibilità di un errore sanitario: è un dato di fatto che gli eventi avversi in sanità sono spesso la punta di un iceberg e costituiscono l’effetto di criticità organizzative, piuttosto che di profili di colpa individuale.

Risarcimento per morte da I.C.A.: Malasanità o mera complicanza?

Risarcimento di € 750.000,00 in favore dei familiari della vittima: un altro caso di “malasanità” risolto dall’Avv. Chiarini, che ha ottenuto il riconoscimento della responsabilità di una Casa di Cura privata romana per un caso di morte di un paziente di 77 anni determinata da Infezione Correlata all’Assistenza sanitaria.

Privacy e protezione dei dati personali alla luce del Regolamento (UE) 2016/679 del 27/04/2016

Dopo 4 anni di preparazione e dibattito, è stato finalmente approvato dal Parlamento Europeo il nuovo Regolamento Generale Europeo sulla Protezione dei Dati Personali n. 2016/679, più conosciuto come “G.D.P.R.” (acronimo di “General Data Protection Regulation”), entrato pienamente in vigore a partire dal 25 maggio 2018. Vediamo quali sono le più importanti novità in tema di privacy e protezione dei dati personali.

Medico Legale: chi è, cosa fa

Figura centrale nel contenzioso in materia di responsabilità civile e penale, il medico legale utilizza le proprie conoscenze mediche non già in chiave preventiva, diagnostica o terapeutica, ma ai fini della valutazione pratica di situazioni biologiche di interesse giuridico. Scopriamo di più sul ruolo e sulle caratteristiche di questo professionista.