Autore: Avv. Claudia Chiarini

L'Avv. Claudia Chiarini ha assistito con successo il proprietario di un immobile commerciale nel procedimento di sfratto intrapreso contro il conduttore del bene. Questi aveva tentato (invano) di giustificare la propria morisità lamentando l'assenza del certificato di agibilità dell'immobile locato, pur avendolo utilizzato ininterrottamente per lo svolgimento della propria attività imprenditoriale....

L'art. 1854 c.c. prevede che, in caso di cointestazione del conto corrente a più persone con firma disgiunta, gli intestatari debbono essere considerati creditori in solido, fino a prova contraria. Questa presunzione di comproprietà delle somme può essere superata, ma spesso si rivela preferibile ricorrere all'istituto della "delega ad operare sul conto", anziché alla cointestazione del conto corrente....

Lo Studio ha tutelato vittoriosamente in giudizio un marito che, nel chiedere un finanziamento per la propria attività commerciale, aveva scoperto che la ex moglie aveva iscritto ipoteca giudiziale su tutto il suo patrimonio per Euro 500.000,00. Il Tribunale ha accertatato la illegittimità della iscrizione ipotecaria per plateale eccessività dell'importo, ordinandone la cancellazione e condannando la ex moglie al risarcimento dei danni....

Analizziamo in questo articolo quali siano i criteri di individuazione e suddivisione delle spese ordinarie e straordinarie per i figli tra genitori separati, divorziati o semplicemente non conviventi. Individuiamo le più comuni problematiche applicative, le più autorevoli linee guida approvate, nonché le indicazioni operative più ragionevoli per le parti e i rispettivi difensori....