fallimentare

Ordinanze di smaltimento amianto e legittimazione passiva del liquidatore giudiziale

Una recente pronuncia del T.A.R. Marche ha statuito l’illegittimità, per difetto di legittimazione passiva, di una ordinanza sindacale con la quale si imponeva al liquidatore giudiziale di un concordato preventivo di provvedere alla rimozione e allo smaltimento di lastre in materiale contenente amianto. Analizziamo la vicenda ed il percorso argomentativo tracciato dal Giudice amministrativo.

Il curatore fallimentare: quali obblighi in materia di rifiuti ed amianto?

Tentiamo di delineare, in questo articolo, i più recenti arresti della giurisprudenza amministrativa sulla legittimazione passiva del curatore fallimentare in materia di obblighi imposti dalla disciplina sui rifiuti del Testo Unico dell’Ambiente e dalla normativa sull’amianto, argomento che risulta ancora oggi controverso sotto vari profili ed oggetto di pronunce giurisprudenziali a volte discordanti.

COVID-19, fallimento e procedure concorsuali secondo il “Decreto Liquidità”

Il d.l. 8 aprile 2020, n. 23 (denominato – ironicamente? – “Decreto Liquidità”) contiene, negli articoli da 5 a 10, importanti disposizioni in materia di fallimento e procedure concorsuali, tra cui il rinvio di un anno dell’entrata in vigore del “Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza”. Cerchiamo di dare una visione sintetica d’insieme delle misure adottate.

Correlazione tra Accusa e Sentenza Penale

L’Avv. Giovanni Chiarini ha assistito vittoriosamente in appello un Amministratore di società finanziaria, accusato di reati fallimentari, ottenendo la dichiarazione di nullità del provvedimento di condanna emesso in primo grado, per mancanza della necessaria correlazione tra accusa e sentenza.

Sequestro Preventivo (Penale) di Immobile Sottoposto ad Esecuzione Immobiliare

Lo Studio ha assistito con esito favorevole l’aggiudicatario di un complesso immobiliare in sede di esecuzione in una articolata vicenda. Scoperta – successivamente al decreto di trsferimento – l’esistenza di un sequestro preventivo medio tempore trascritto, l’Avv. Gabriele Chiarini ha infine ottenuto la revoca del sequestro dall’autorità penale.