Autore: Avv. Giovanni Chiarini

L'avv. Giovanni Chiarini ha assistito con successo un Cliente imputato per il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato (art. 316 ter c.p.). Avendo dimostrato l'assenza di consapevolezza - in capo al reo - di realizzare la condotta tipica incriminata dalla norma penale, è stata pronunciata l'assoluzione dell'imputato con formula piena "perché il fatto non costituisce reato"....

L'Avv. Giovanni Chiarini ha difeso vittoriosamente un privato, imputato del reato previsto e punito dall'art. 187 Codice della Strada (guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di stupefacenti). Il giovane è stato assolto con formula piena, difettando la prova dell'attualità della condizione di alterazione derivante dall'assunzione delle sostanze in questione....

Lo Studio Legale Chiarini ha difeso giudizialmente - con esito vittorioso - il titolare di una impresa agricola, sottoposto a procedimento penale per presunta realizzazione di opere edilizie abusive, nonché per assertivo prelievo e trasporto non autorizzato di materiale inerte lapideo. Il Processo si è concluso, in conformità alla richiesta dell'Avv. Giovanni Chiarini, con l'assoluzione dell'imputato con formula piena.   DOCUMENTI SCARICABILI Clicca qui per visionare la sentenza di assoluzione  ...

L'Avv. Giovanni Chiarini ha assistito vittoriosamente in appello un Amministratore di società finanziaria, accusato di reati fallimentari, ottenendo la dichiarazione di nullità del provvedimento di condanna emesso in primo grado, per mancanza della necessaria correlazione tra accusa e sentenza....

Il senior partner e fondatore dello Studio, Avv. Giovanni Chiarini, è stato intervistato dal Resto del Carlino in merito alla complessa e rischiosa indagine relativa al furto di tre opere pittoriche di inestimabile valore artistico e storico (Ritratto di Gentildonna - o “La Muta” - di Raffaello Sanzio, la Flagellazione di Cristo e la Madonna di Senigallia di Piero della Francesca)....

L'avv. Giovanni Chiarini è stato incaricato di difendere un educatore dipendente da una Comunità Terapeutica dall'accusa di presunti abusi e maltrattamenti nei confronti di alcuni giovani ivi ospitati. Il processo penale, celebratosi davanti al Tribunale di Chieti, si è concluso con l'assoluzione degli imputati perché il fatto non sussiste. In estrema sintesi, è stata riconosciuta la fondatezza della tesi difensiva, secondo la quale i ragazzi in cura presso la Comunità, affetti da patologie molto gravi che spesso li portavano a scatti di...

Lo Studio ha ricevuto incarico al fine di difendere un promotore finanziario in una articolata vicenda relativa alla presunta appropriazione di rilevanti somme di denaro di pertinenza degli investitori, nonché all'esercizio della attività di promozione anche all'esito di sospensione cautelare disposta dalla C.O.N.S.O.B.   CONTENUTI SCARICABILI Clicca qui per la rassegna stampa  ...