RESPONSABILITÀ CIVILE

Consulenza legale su Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

Responsabilità Civile

Lo Studio si occupa delle problematiche risarcitorie connesse all’infortunistica stradale, professionale, sportiva, nautica, privata e sul lavoro, gestendo il rapporto tra il danneggiato, il danneggiante e l’eventuale Compagnia Assicuratrice sia in sede stragiudiziale che in sede giudiziale. I servizi legali vengono integrati da quelli dei consulenti tecnici e medici esterni, al fine di garantire l’esatta ricostruzione del sinistro, nonché un’obiettiva quantificazione dei pregiudizi subiti dal danneggiato.

Rilevante è l’esperienza maturata nella gestione di pratiche – stragiudiziali e giudiziali – relative a risarcimento del danno per incidenti stradali. Ci occupiamo, in proposito, di garantire alle vittime l’ottenimento di un congruo risarcimento per i danni (patrimoniali e non patrimoniali) subiti in conseguenza di lesioni personali, prevalentemente gravi o gravissime, oppure di sinistri mortali, affiancando il Cliente in tutte le fasi della procedura: dalla elaborazione della consulenza medico-legale, alla visita davanti al medico fiduciario della Compagnia, alla gestione della trattativa stragiudiziale con il liquidatore e – se necessario – al ricorso all’Autorità Giudiziaria competente. Prestiamo altresì assistenza per la liquidazione del danno patrimoniale arrecato al veicolo, nonché di quello da cd. “fermo tecnico”.

Abbiamo inoltre assistito con successo numerosi lavoratori nei procedimenti funzionali al riconoscimento e alla liquidazione del cd. “danno differenziale“, vale a dire il pregiudizio sofferto dalle vittime di infortuni sul lavoro che non viene ristorato dall’Ente gestore della relativa assicurazione obbligatoria (ed è, quindi, pari alla differenza fra l’indennità corrisposta dall’INAIL e l’importo che spetta al lavoratore in applicazione delle tradizionali tabelle di liquidazione del danno non patrimoniale). In materia di risarcimento del danno da incidente mortale in ambito lavorativo, affianchiamo gli eredi ed i congiunti del lavoratore deceduto nelle complesse ed articolate richieste risarcitorie di tutti i danni sofferti, patrimoniali e non patrimoniali, iure hereditatis e iure proprio, per morte sul lavoro.


Ultimi Casi o Approfondimenti

in materia di Responsabilità Civile e Risarcimento Danni

  • Incidente stradale, cinture di sicurezza e concorso di colpa
    Il mancato uso dei sistemi di ritenuta è sempre una circostanza spinosa da gestire in ambito di risarcimento danni da incidente stradale. In questo caso abbiamo aiutato il nostro cliente ad ottenere un congruo risarcimento danni (euro 263.584,50) attraverso una opportuna rideterminazione dell’entità del concorso di colpa attribuitogli perché non indossava le cinture di sicurezza.
  • Avvocato: chi è, cosa fa
    A cosa serve l’avvocato? Ad assistere, consigliare e difendere una parte, dentro o fuori dal giudizio. Ma, talvolta, l’avvocato può essere chiamato a fare qualcosa in più: essere mediatore di giustizia, lavorare per conciliare posizioni o, anche, tutelare gli interessi di chi vede calpestati i propri diritti. Ve ne parliamo prendendo spunto da una piccola ordinaria vicenda di (potenziale) ingiustizia.
  • Investimento del pedone e risarcimento del danno
    Il pedone, in quanto utente vulnerabile della strada, gode di particolari tutele atte a proteggerlo dai pericoli derivanti dalla circolazione stradale. Il legislatore, al fine di evitare l’investimento del pedone da parte del conducente di un veicolo, ha stabilito una serie di obblighi a carico delle parti. Vediamo quali sono le regole per non incorrere in responsabilità e a quali condizioni il pedone potrà chiedere il risarcimento del danno.
  • Danno parentale: la Cassazione sceglie la tabella di Roma
    Il danno da perdita del rapporto parentale deve essere liquidato seguendo la tabella di Roma, non quella di Milano. Solo il sistema romano, infatti, è idoneo a consentire un’adeguata valutazione delle circostanze del caso concreto e, nello stesso tempo, a garantire l’uniformità di giudizio al cospetto di vicende analoghe. Approfondiamo il tema alla luce di quanto stabilito dalla Suprema Corte nell’ordinanza n. 26300 del 29/09/2021.
  • Assicurazione R.C.A. – Responsabilità Civile Auto
    Nel nostro ordinamento vige l’obbligo di assicurarsi contro il rischio della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore. In questo breve approfondimento, riepiloghiamo le principali caratteristiche dell’istituto dell’assicurazione obbligatoria per la r.c. auto, analizzando anche le condizioni minime contenute nel cd. “contratto base”, come individuato e definito dal D.M. 54/2020.
  • Il risarcimento del danno da circolazione veicoli (vizi e virtù dell’art. 2054 c.c.)
    Premesso che i dati raccolti nel 2020 sugli incidenti stradali rivelano una diminuzione delle vittime prossima al 50% rispetto agli anni passati, cerchiamo di capire – con questo approfondimento – in cosa consiste la responsabilità da circolazione veicoli ex art. 2054 c.c., quando si configuri e a quali condizioni, per converso, possano dirsi insussistenti i presupposti per il relativo risarcimento danni.