Coppia gay, la Cassazione: no a due mamme se il bambino è nato in Italia

Le limitazioni dell'ordinamento italiano alla procreazione medicalmente assistita

Coppia gay, la Cassazione: no a due mamme se il bambino è nato in Italia

Una coppia omosessuale, composta da due donne, che aveva concepito una bimba con fecondazione assistita in Spagna e nata in Veneto, si era rivolta al Tribunale di Treviso per ottenere l’iscrizione nell’atto di nascita, oltre al nome della madre biologica, anche di quello della madre intenzionale. Il Tribunale aveva riconosciuto la legittimità del rifiuto dell’ufficiale di stato civile di scrivere il nome di entrambe le ricorrenti come genitori della minore.

La Corte d’Appello di Venezia aveva confermato il rifiuto di menzionare nell’atto di nascita anche il nome della madre intenzionale. Le soccombenti, però, avevano proposto ricorso innanzi alla Corte di Cassazione, la quale, con la sentenza n. 7668 del 3 aprile 2020, ha respinto il ricorso con una motivazione destinata ad accendere un interessante dibattito.

Esaminiamo la sentenza nelle sue parti essenziali, in quanto i temi affrontati sono di grande rilevanza sociale e giuridica.


§ 1. Le limitazioni alla procreazione medicalmente assistita (PMA) in Italia

Per i giudici della Suprema Corte, una sola persona ha diritto ad essere menzionata come madre nell’atto di nascita, in virtù di un rapporto di filiazione che presuppone il legame biologico e/o genetico con il nato.
Questa restrizione è attualmente vigente all’interno dell’ordinamento italiano: deve essere applicata agli atti di nascita formati in Italia a prescindere dal luogo dove sia avvenuta la pratica fecondativa.

La Cassazione ha rilevato che, dall’assetto della legge sulla procreazione medicalmente assistita, emergono due importanti limitazioni: la prima attiene alla funzione della PMA, configurata solo come rimedio alla sterilità o infertilità e non anche una modalità di realizzazione del desiderio di genitorialità alternativa al concepimento naturale. La seconda limitazione attiene alla struttura del nucleo familiare, ispirato al modello della famiglia caratterizzata dalla presenza di una madre e di un padre. Per la legge italiana, infatti, possono accedere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita “solo le coppie di maggiorenni di sesso diverso, coniugate o conviventi ”.

§ 2. La differenza fra adozione e PMA

La difesa aveva fatto riferimento ai recenti orientamenti della giurisprudenza di legittimità diretti al riconoscimento dell’adozione di minori da parte di coppie omosessuali; gli Ermellini hanno risposto sottolineando la netta differenza tra l’adozione e la PMA.

Nel richiamare la sentenza n. 221 del 2019 della Corte costituzionale, la Cassazione specifica che l’adozione presuppone l’esistenza in vita dell’adottando: essa non è finalizzata a dare un figlio a una coppia, ma il suo scopo principale è dare al minore una famiglia. Nell’adozione, il minore è già nato e la legge consente che lo stesso conservi relazioni affettive già di fatto instaurate e consolidate. La PMA, di contro, serve a dare un figlio a una coppia al solo fine di realizzarne le aspirazioni genitoriali e il legislatore, nel vietarla, si preoccupa di garantire al bambino quelle condizioni di partenza ottimali per la sua nascita e la sua crescita.

§ 3. Gli atti di nascita formati all’estero

La Suprema Corte, riferendosi all’ormai ammesso riconoscimento in Italia di atti stranieri dichiarativi del rapporto di filiazione da due persone dello stesso sesso, considera detta possibilità come eccezionale.

Infatti, il consenso giurisprudenziale alla trascrizione degli atti di nascita formati in altri Paesi si ispira alla necessità di tutela del diritto alla continuità (e conservazione) dello «status filiationis» acquisito all’estero, unitamente al valore della circolazione degli atti giuridici, quale manifestazione dell’apertura dell’ordinamento italiano alle istanze internazionalistiche, delle quali può dirsi espressione anche il sistema del diritto internazionale privato.

§ 4. La maternità surrogata vietata in nome dell’ordine pubblico

Per le coppie maschili, invece, il divieto del ricorso alla PMA è assoluto in quanto la genitorialità assistita passa necessariamente attraverso la pratica della maternità surrogata, che è vietata da una disposizione (l’art. 12, comma 6, della legge n. 40 del 2004) ritenuta espressiva di un principio di ordine pubblico.

Detto divieto è stato previsto a tutela di valori fondamentali, quali la dignità della gestante e l’istituto dell’adozione, che sono dal legislatore ritenuti prevalenti sull’interesse del minore. Ferma restando, beninteso, la possibilità di ricorrere ad altri istituti giuridici (come l’adozione) per attribuire rilievo alla relazione genitoriale esistente.

Dott.ssa Francesca De Martino
Francesca De Martino
demartino@chiarini.com

Nata il 20/12/1994. Si è laureata in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Perugia nel 2018. Ha frequentato il biennio 2018/2020 dell'Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino, master di I livello riconosciuto dall'Ordine dei Giornalisti come sede idonea per il praticantato. Ha fatto esperienze di stage in importanti redazioni del panorama nazionale: a Mediaset TgCom24 (settembre 2019 - novembre 2019) e alla Radiotelevisione di Stato sammarinese Rtv San Marino (luglio 2019 - agosto 2019). Attualmente è una giornalista praticante iscritta nel registro praticanti dell'Ordine dei Giornalisti delle Marche.



Hai bisogno di aiuto?

Richiedi una consulenza legale ai professionisti dello Studio Chiarini.
La soddisfazione del Cliente rappresenta l'obiettivo principale di ogni nostra attività.

Rassegna Stampa

SMS, WhatsApp, E-Mail e Onere della Prova nel Processo Civile

Diritto24 del Sole24Ore ospita un articolo dell'Avv. Claudia Chiarini sul rilievo probatorio di sms ed e-mail

Avv. Chiarini per il Giornale: la legge Gelli-Bianco

La sezione "Salute" della testata
"Il Giornale.it" intervista l’Avv. Chiarini:
la riforma della responsabilità sanitaria

Avv. Chiarini per e-Health - G.D.P.R.

La rivista “e-Health News” ha intervistato
l’Avvocato Gabriele Chiarini su G.D.P.R.,
privacy e protezione dei dati sanitari

Avv. Chiarini per Diritto24 Sole24Ore

L'Avv. Chiarini commenta le ultime sentenze della Corte di Cassazione in materia di responsabilità sanitaria

Avv. Gabriele Chiarini - Scegliere il luogo di cura

Come scegliere dove curarsi:
sul settimanale IN Famiglia l'Avv. Chiarini illustra i criteri da tenere presenti

Italia Oggi Sette - Avv. Chiarini

Il danno è un elemento essenziale
della "medical malpractice": l'Avv. Chiarini lo ricorda su Italia Oggi

Repubblica Avv. Chiarini

Insufficienza del personale
infermieristico: l'Avv. Gabriele Chiarini
ne parla su Repubblica

Italpress TG Salute Avv. Chiarini

Carenza di organico ed eventi avversi
in Sanità: intervista all'Avv. Chiarini, esperto di malpractice medica

Avv. Gabriele Chiarini su Panorama

Qualità dei servizi sanitari, errori medici e prevenzione dei rischi in sanità:
ne parliamo con l'Avv. Chiarini

Avv. Gabriele Chiarini su Panorama

L'Avv. Gabriele Chiarini commenta i dati OCSE: in Italia meno della metà degli infermieri rispetto agli altri Paesi

Quotidiano di Sicilia "emergenza medici" - Avv. Gabriele Chiarini

Insufficienza del personale e qualità
dei servizi sanitari: approfondiamo
l'argomento con l'Avv. Gabriele Chiarini

Radio InBlu Emergenza Medici Avv. Gabriele Chiarini

Pomeriggio InBlu intervista
l'Avv. Gabriele Chiarini sul tema
"Emergenza Medici" in Sanità

Residenze Sanitarie Privacy Avv. Spadoni Chiarini

Gli Avv.ti L. Spadoni e G. Chiarini
intervistati come esperti sulle regole
della "nuova" privacy in sanità

Carlino Capolavori Rubati Avv. Giovanni Chiarini

"Furto del Secolo" a Palazzo Ducale:
l'Avv. Giovanni Chiarini tra i protagonisti
del recupero delle opere trafugate

Quotidiano Sicilia Mortalità Servizi Sanitari Avv. Chiarini

L'Avv. Gabriele Chiarini commenta i dati di "amenable mortality" (mortalità riconducibile ai servizi sanitari)

io donna corriere della sera gabriele chiarini privacy sanità

Su Io Donna del Corriere della Sera,
l'Avv. Gabriele Chiarini spiega le nuove
regole della Privacy in Sanità

complicanza malasanità

Avv. Gabriele Chiarini su
Italia Oggi: Quel labile confine
tra complicanza e "malasanità"

privacy parafarmacia

"Questione di Privacy" in Parafarmacia:
parliamone con l'Avv. Lucia Spadoni
e con l'Avv. Gabriele Chiarini

errori sanitari Avv. Chiarini

"Residenze Sanitarie" intervista
l'Avv. Chiarini sugli errori sanitari e sul valore delle statistiche nazionali

Avv. Gabriele Chiarini su Pianeta Salute

L'Avv. Chiarini interviene sullo stato di attuazione del “Garante per il Diritto alla Salute” previsto dalla legge "Gelli"

Avv. Gabriele Chiarini Avv. Andrea Sisti Carlino

Risarcimento di oltre 1.200.000,00 euro
ottenuto dagli Avv.ti Chiarini e Sisti
per un tragico incidente sul lavoro

Sole24Ore Avv. Chiarini

Intervento dell’Avv. Gabriele Chiarini su “Diritto 24” del Sole24Ore in tema di tutela risarcitoria del paziente

Avv. Gabriele Chiarini su Radio Cusano

“Genetica Oggi” su Radio Cusano intervista l’Avv. Gabriele Chiarini su malasanità e diritti del paziente

Avv. Gabriele Chiarini su Radio Cusano

La Rivista "Così" si occupa del nostro report sul costo degli eventi avversi nel Sistema Sanitario Nazionale

Avv. Gabriele Chiarini su Radio Cusano

Interview to Attorney Gabriele Chiarini,
an expert in the field of health liability
and medical-malpractice lawsuits

Image is not available

Omicidio di Sant’Angelo in Vado:
l’Avv. Giovanni Chiarini è il difensore della nuova indagata

Image is not available

Intervista di “Pianeta Salute” all’Avv. Gabriele Chiarini su responsabilità medica e infezioni ospedaliere

Image is not available

Il quotidiano "La Verità" richiama gli approfondimenti dello Studio in tema
di "emergenza malasanità"

Image is not available

Intervista di “Uomo & Manager” all’Avv. Chiarini sugli errori sanitari in Italia e sui costi della malpractice medica

OIPA Magazine - Diritti del malato

Osservatorio Imprese e Pubblica Amministrazione intervista l’Avv. Chiarini sui diritti del malato in Italia

Image is not available

La sezione "Diritto24" del Sole24Ore ospita un contributo dell’Avv. Chiarini sulla legge Gelli-Bianco

Image is not available

Incendio del ristorante "Pesce Azzurro". Unico assolto: l'imputato difeso
dall'Avv. Giovanni Chiarini

Image is not available

L’Avv. Gabriele Chiarini ospite su "Genetica Oggi " di Radio Cusano: il Garante per il Diritto alla Salute

previous arrow
next arrow
Slider